Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito, rispettiamo la privacy e le leggi. Accettali se vuoi proseguire.

  • The Europe Challenge, Biblioteca delle Cose

    The Europe Challenge, Biblioteca delle Cose

    The Europe Challenge, inaugurazione il 14 ottobre
  • Gruppo di lettura  » Nuovo appuntamento

    Gruppo di lettura » Nuovo appuntamento

    Il 10 dicembre vi aspettiamo per un nuovo appuntamento con gli amanti della lettura
  • Biblioteca  » Consulta il catalogo online

    Biblioteca » Consulta il catalogo online

    Il catalogo dell'Agorateca è online. Cerca e prenota il tuo libro
  • COMETA  » Verso la comunità educante

    COMETA » Verso la comunità educante

    Appunti, riflessioni e idee per costruire una comunità educante del territorio altamurano

coverGiovedì 11 novembre alle 18.30 in Agorateca presentazione del libro di Fulvio Colucci sul “gigante buono” di Conversano e i suoi rapporti con il grande meridionalista altamurano.

Giuseppe Di Vagno e Tommaso Fiore: due vite e due storie politiche che si intersecano e si incontrano. Un rapporto, basato su radici ideali ed esperienze formative comuni, e tuttavia dialettico, che l’omicidio del primo, per mano dei fascisti, esattamente 100 anni fa, interruppe bruscamente. L’approfondimento di questa relazione politica e culturale e la presentazione del libro di Fulvio Colucci, edito da Radici Future Produzioni, “Giuseppe Di Vagno, martire socialista”, saranno al centro dell’incontro organizzato dalle associazioni culturali Eutropia e Circolo delle Formiche in programma giovedì 11 novembre alle 18.30 nella Agorateca-Biblioteca di Comunità di Altamura, in via Stefano Lorusso 1, accanto all’istituto scolastico “Tommaso Fiore”. Con l’autore dialogheranno Giuseppe Dambrosio, presidente del Circolo delle Formiche, e Gianvito Mastroleo, presidente della Fondazione “Giuseppe Di Vagno- 1889-1921”. Coordinerà il giornalista Pasquale Dibenedetto-Adnkronos.

Proprio attraverso le pagine autobiografiche pubblicate nel dopoguerra dal meridionalista altamurano (i due furono anche compagni di studi, oltre che entrambi militanti socialisti, accomunati da un approccio pragmatico e concreto ai problemi) si riescono a comprendere il percorso politico, la formazione e le scelte di Di Vagno, avvocato, giornalista, deputato e pubblico amministratore, grande oratore, conosciuto anche come il ‘gigante buono’ di Conversano o il ‘Matteotti del Sud’, precedenti alla sua fine tragica avvenuta a soli 32 anni durante una spedizione punitiva nel settembre 1921. L’anno successivo, il fascismo, con la marcia su Roma, si impose in tutta Italia. Come ha ben detto l’autore, Fulvio Colucci, giornalista tarantino de La Gazzetta del Mezzogiorno, che ha fatto una minuziosa ricerca di fonti e biografie riuscendo anche a illuminare il contesto storico, i contatti di Di Vagno con Fiore costituiscono il “perno” del suo libro. 

Quest’ultimo è in vendita nella Feltrinelli Point in via Vittorio Veneto ad Altamura. 

L'accesso all'Agorateca sarà consentito solo dietro esibizione di green pass valido. Durante l'incontro è obbligatorio indossare la mascherina.

divagno fiore

Per informazioni e contatti: 

Telefono: 3334225560

Tel./ WhatsApp: +39 377 3661958

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Facebook: https://www.facebook.com/assoeutropia